Nell’anno scolastico 1953/1954 il francescano Padre Consiglio Cirino, venticinquenne, del Convento di S. Maria della Pace, insegnava religione presso il liceo classico di  Salerno.

Fra i suoi alunni vi erano diversi ragazzi che avevano aderito allo scoutismo salernitano, sorto già da circa quattro anni.

Questi ragazzi raccontavano a Padre Consiglio tutte le novità di questa nuova metodologia, soppressa dal fascismo ma ripristinata già dalla metà degli anni quaranta .

Il frate rimase affascinato da questo movimento e cercò il dialogo con i diversi ragazzi che frequentavano da chierichetti le funzioni liturgiche presso la suddetta Chiesa di Santa Maria della Pace.

Principale collaboratore fu Carlo Vicedomini che frequentava anch’egli la scuola salernitana, che ebbe subito piena collaborazione tra i chierichetti, specialmente quelli più grandicelli, ed anche fra amici del Paese. Si distinse particolarmente per l’impegno profuso in questa fase il compianto Ennio Buongiorno.

Dopo diversi incontri con i salernitani, soprattutto per apprendere la normativa necessaria per far sorgere almeno un Reparto, si decise una  prima riunione e fu scelta la data del 2 ottobre 1954, la festività degli angeli, in una piovosa serata autunnale.

Dopo una lunga riunione si decise l’apertura di un  Reparto (allora si chiamava Riparto) dedicandolo  a Giovanni da Montecorvino, gloria francescana di Montecorvino Rovella.

I colori del Reparto, azzurro chiaro, derivavano dai colori dell’Inter di cui era tifoso Padre Consiglio e, per compromesso, siccome vi erano tifosi di altre squadre, si attenuò il colore azzurro con un celestino gradevole ed intonato alla divisa color caki.

                                                                                                                                                                                                                  Nunzio Di Rienzo